Regressione del sonno di 18 mesi

A 18 mesi, la maggior parte dei bambini cammina e parla, pietre miliari importanti che riflettono il profondo sviluppo che si verifica da neonati e bambini. Il sonno è un contributo fondamentale a questo sviluppo. E a 18 mesi, la maggior parte dei genitori ha visto il proprio bambino passare attraverso più fasi della qualità del sonno.



Rispetto ai neonati, i più piccoli di solito dormono tutta la notte con più coerenza. Tuttavia, la loro tendenza verso un sonno migliore può avere un intoppo intorno ai 18 mesi, un punto in cui molti bambini soffrono di un normale schema di sonno chiamato regressione del sonno.

Una regressione del sonno può significare problemi prima di coricarsi o svegliarsi durante la notte. Sebbene gli alti e bassi nei modelli di sonno siano normali, possono essere difficili da affrontare per i genitori. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, una regressione del sonno di 18 mesi è di breve durata, soprattutto quando i genitori mantengono sane abitudini di sonno.



Come cambia il sonno di un bambino intorno ai 18 mesi?

A 18 mesi, un bambino è nella fase di sviluppo del bambino, portando notevoli cambiamenti nelle loro capacità fisiche, abilità mentali ed evoluzione emotiva. Il sonno aiuta a potenziare questo sviluppo e i bambini hanno bisogno di un totale di 11-14 ore di sonno al giorno , secondo raccomandazioni di esperti .

Quella quantità di sonno è solitamente composta da un periodo di sonno notturno e un pisolino durante il giorno. Come questo indica, la maggior parte dei diciottenni dorme tutta la notte, ma i modelli di sonno individuali nei bambini molto piccoli possono variare in modo significativo .

Parte del motivo per cui possono esserci differenze da un bambino all'altro è che il sonno è legato ad altri processi di sviluppo. È normale che i ragazzi di 18 mesi acquisiscano mobilità mentre diventano più comunicativi, inclusa una maggiore, ma temuta, capacità di sfruttare la parola 'no'. Le reazioni emotive si approfondiscono, potenzialmente causando o aumentando ansia da separazione . Allo stesso tempo, il pensiero, il ragionamento e altre capacità cognitive si espandono notevolmente.

Tutti questi aspetti dello sviluppo creano un contesto dinamico in cui comprendere le regressioni del sonno. Quando un bambino cresce fisicamente, mentalmente ed emotivamente, può influenzare quanto e quanto profondamente dormono.

Cosa causa una regressione del sonno di 18 mesi?

È comprensibile che i genitori vogliano sapere perché, spesso all'improvviso, il loro bambino ha una regressione del sonno di 18 mesi. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, è difficile isolare un motivo specifico, ma possono essere coinvolti diversi fattori:



  • Resistenza al momento di coricarsi, che può essere legata a un maggiore senso di indipendenza e / o iperstimolazione la sera
  • Irrequietezza legata alla mobilità espansa e alle capacità fisiche
  • Ansia da separazione
  • Disagio da dentizione
  • Incubi, sebbene non siano comuni tra i diciottenni
  • Adattamento alla modifica degli orari del sonno o all'addestramento al sonno

Tutti i bambini hanno una regressione del sonno di 18 mesi?

Molti bambini piccoli non hanno una regressione del sonno a 18 mesi. I modelli di sonno si svolgono in modo diverso per ogni bambino, quindi i bambini piccoli possono affrontare problemi prima o dopo i 18 mesi. È anche possibile che alcuni ragazzi di 18 mesi mostrino un notevole miglioramento del sonno.

Per questo motivo, è meglio comprendere le regressioni del sonno come fasi che possono verificarsi durante lo sviluppo di qualsiasi bambino ma non qualcosa che è destinato a verificarsi per ogni bambino in un momento specifico.

Quali sono i sintomi di una regressione del sonno di 18 mesi?

I genitori possono notare una serie di sintomi diversi di una regressione del sonno di 18 mesi. Alcuni dei segni più evidenti includono:

  • Maggiore resistenza ad andare a letto o pignoleria prima di coricarsi
  • Incapacità di rilassarsi e addormentarsi una volta a letto
  • Aumento del pianto quando i genitori si allontanano dal letto
  • Maggior numero di risvegli notturni
  • Maggiore agitazione e maggiore difficoltà a ritrovare la calma dopo essersi svegliati di notte
  • Sonnellini diurni più lunghi e / o più frequenti

Quanto durano i sintomi di una regressione del sonno di 18 mesi?

I sintomi di una regressione del sonno di 18 mesi raramente durano più di poche settimane. Allo stesso modo in cui la loro causa potrebbe non essere chiara, le regressioni del sonno possono terminare senza una spiegazione ovvia.

La lunghezza esatta può dipendere dal bambino, dal suo sviluppo e dai problemi sottostanti che causano la regressione del sonno.

Una volta che un bambino ha ricominciato a dormire normalmente, non vi è alcuna garanzia contro future regressioni del sonno. Gli alti e bassi sono normali, quindi i genitori dovrebbero rimanere preparati per futuri episodi di difficoltà del sonno. Tuttavia, attenersi alla routine per sviluppare sane abitudini di sonno può farcela meno probabilità che un bambino abbia futuri problemi di sonno .

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Come possono i genitori far fronte ai problemi del sonno in un bambino di 18 mesi?

Non esiste un proiettile d'argento per risolvere rapidamente una regressione del sonno di 18 mesi. Invece, la maggior parte degli esperti chiede una visione d'insieme più ampia che assicuri che i genitori promuovano abitudini di sonno positive per i loro bambini.

Lettura correlata


Una regressione del sonno di 18 mesi offre l'opportunità di riflettere sull'igiene del sonno del tuo bambino. Assicurarti di aver coltivato buone abitudini può fornire una solida base per un sonno di qualità quando tuo figlio supera la regressione del sonno.

Esempi di suggerimenti e strategie che possono migliorare il sonno nei bambini piccoli includono:

  • Ripeti la stessa routine della buonanotte: Mantenere un processo prestabilito per prepararsi per andare a letto può dare a tuo figlio segnali che l'ora di andare a letto sta arrivando ed è stata dimostrato di migliorare il sonno dei bambini . La routine dovrebbe includere attività lenitive in condizioni di luce soffusa (senza dispositivi elettronici), assicurandosi che il tuo bambino sia a suo agio e augurandogli la buonanotte in modo rassicurante per ridurre l'ansia da separazione.
  • Imposta una pianificazione del sonno: Stabilire un programma regolare sia per il sonno notturno che per i sonnellini può rafforzare leggermente un modello di sonno positivo.
  • Rendi confortevole il loro spazio per dormire: Cerca di mantenere l'area più buia e tranquilla possibile senza probabili fonti di distrazione o disturbo. Alcuni bambini traggono beneficio da una macchina del rumore bianco per soffocare altri suoni e una luce notturna fioca può aiutare i bambini che hanno paura del buio.
  • Diventa attivo durante il giorno: Sarà più facile per il tuo bambino dormire la notte se esaurisce le sue energie durante il giorno. È particolarmente utile se ottengono un'esposizione quotidiana alla luce naturale che può contribuire a una salute ritmo circadiano .

Queste strategie possono creare una struttura per un sonno solido per il tuo bambino, ma richiedono tempo sia per te che per il tuo bambino per abituarsi. Sii paziente e comprendi che un sonno migliore potrebbe non avvenire subito.

Affrontare l'ansia da separazione

L'ansia da separazione è una delle principali cause dei problemi di sonno nei bambini piccoli. Può renderli resistenti all'andare a letto, gridare una volta che sono a letto o non riuscire a riaddormentarsi se si svegliano di notte.

Un po 'di ansia da separazione è normale, ma è meglio che i genitori evitino di rafforzarla. UN manciata di suggerimenti può aiutare ad affrontare l'ansia da separazione del tuo bambino:

  • Evita di rispondere immediatamente quando il tuo bambino grida. Dai loro l'opportunità di calmarsi prima di andare da loro.
  • Non portare il tuo bambino nel tuo letto per dormire con te. È meglio concentrarsi sul capire come metterli a proprio agio nel loro letto.
  • Se hai bisogno di confortare tuo figlio, fallo preservando la sensazione di andare a dormire. Ciò significa tenere le luci basse, evitare stimoli e non portarli fuori dal letto.
  • Se tuo figlio piange più volte, cerca di calmarlo ogni volta da un po 'più lontano.
  • Fornisci un piccolo oggetto che ricordi loro che possono vedere dalla loro culla.
  • Consenti loro di avere un giocattolo preferito o un animale di peluche a letto, anche se è fondamentale assicurarsi che non sia un pericolo di soffocamento.
  • Fai prove di separazione durante il giorno in modo che tuo figlio si abitui a stare con altri adulti e a rimanere calmo quando non sei al loro fianco.

Un periodo di adattamento è normale per i bambini per superare l'ansia da separazione. Concentrarsi su un buon processo per gestire le loro preoccupazioni può aiutarli a calmarsi e dormire bene da soli.

Gestire i problemi di sonno dalla dentizione

La dentizione è un processo continuo che inizia durante l'infanzia e può durare durante gli anni del bambino. Poiché è scomodo, può complicare l'addormentarsi o dormire tutta la notte. Puoi offrire sollievo al tuo bambino in alcuni modi:

  • Massaggia leggermente le gengive usando un panno umido e fresco
  • Offri loro un oggetto morbido e fresco, come un anello da dentizione, da masticare
  • Verifica con il tuo pediatra se e quando è sicuro somministrare paracetamolo per il dolore della dentizione

Quando i genitori dovrebbero parlare con un medico dei problemi del sonno in un bambino di 18 mesi?

Sebbene le regressioni del sonno possano essere frustranti, di solito non durano più di poche settimane. Tuttavia, se i problemi di sonno persistono per un mese o più, dovresti parlarne con il pediatra del tuo bambino. È anche bene consultare il medico se tu notare altri problemi Compreso:

  • Russamento significativo o respirazione anormale durante il sonno
  • Crescita stentata
  • Aumento di peso limitato
  • Energia ridotta o altri disturbi diurni
  • Pisolini più lunghi durante il giorno
  • Cambiamenti significativi dell'appetito, delle abitudini intestinali o della minzione

Genitori e cura di sé

Per molti genitori, c'è l'impulso a dedicare tutta la loro attenzione al proprio figlio, ma questo può significare perdere di vista la cura di sé. Mantenersi in salute, compreso ottenere il sonno necessario , ti permette di essere un genitore più solidale e attento.

Prendersi cura di sé significa anche ricordare che essere genitori è difficile. Alcuni problemi di sonno sono prevedibili per i bambini piccoli, anche per i genitori che fanno tutto ciò che è in loro potere per incoraggiare un buon sonno. Per quanto sia difficile, essere pazienti con te stesso e tuo figlio può aiutarti a superare gli alti e bassi del sonno di un bambino piccolo.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non